(Intervista a cura di Irma Ciccarelli)

Anticipato in radio dal singolo “Future”Roberta Finocchiaro anticipa “Save Live With The Rhythm” (Tillie Records/Believe), il terzo lavoro in studio per la cantautrice siciliana.

Un progetto dal sound internazionale, grazie a tutte quelle sfumature che Roberta Finocchiaro, insieme ai suoi collaboratori, è riuscita a tradurre in brani che raccontano, con un uso più sentito della chitarra elettrica, la vita e il groove.

Una sfida che la cantautrice ha scelto di immortalare, come una fotografia, anche in formato vinile; ecco cosa ha raccontato durante la nostra intervista per i lettori de Il Terzo Lato Del Vinile.

“Ho scelto di presentare Save Live With The Rhythm anche nella versione vinile perché è come se questo oggetto fosse una fotografia: è un ricordo che ti rimane nel tempo e ti rievoca quel momento. La copertina sarà di colore bianco, con al centro una piuma che racconta una storia particolare: l’ho vista per la prima volta in un albergo di Brooklyn, nel periodo di registrazione del disco, e mi ha ispirata subito per questa copertina. Dall’altra parte, c’è una mia foto con la chitarra che ha i colori di questa piuma. Il bianco rappresenta la mia musica perché è un colore che puoi riempire con altri colori, creando tante sfumature. La mia musica è fatta proprio di sfumature, non è un colore ben preciso perché ci sono riferimenti musicali diversi l’uno dall’altro. Invece, il vinile in sé è il classico color nero”

Non è tutto. Questo nuovo lavoro è stato registrato al Brooklyn Recording (NY) e missato al Germano Studios di Broadway (NY), vanta della produzione di Steve Jordan (noto soprattutto come batterista dei “The Blues Brothers” e del “John Mayer Trio”, oltre che come autore e co-produttore del progetto “Keith Richards and the X-pensive Winos” e turnista insieme ad Eric Clapton) e collaborazioni con musicisti del calibro di Sean Hurley (basso), Clifford Carter (tastiere), Dave O’Donnell (ingegnere del suono) e ancora sono presenti in alcuni brani i fiati di Eddie Allen (tromba), Patience Higgins (sax), Clifton Anderson (trombone), la fisarmonica di Gino Finocchiaro (nonno di Roberta) e il violino di Olen Cesari.

Questa la tracklist di “Save Live With The Rhythm”: “The Truth”, “Made For The Dreamers”, “Where You Breathe”, “Hope”, “Broken Eyes”, “About Love”, “Lemon”, “Time To Groove”, “Future”, “Pictures In The Rain”, “The Way”.

Ecco a voi il link dell’intervista completa! Vi suggeriamo di dare uno sguardo anche sul nostro canale Youtube per la sorpresa che ha riservato ai nostri lettori!

Roberta Finocchiaro: biografia

Chitarrista e cantautrice catanese, classe ’93, Roberta Finocchiaro fin da piccola coltiva la passione per la musica iniziando a suonare la chitarra e a comporre canzoni a soli 10 anni.

Nel dicembre 2014 Roberta entra a far parte della Tillie Records, etichetta discografica di Simona Virlinzi, sorella dello storico produttore discografico catanese Francesco Virlinzi. A settembre 2016 pubblica il primo album “Foglie Di Carta”, dal genere pop/blues/folk e ispirato alle sonorità americane, che Roberta porta in giro per l’Italia con il mini tour “Foglie Di Carta Live”.

dicembre 2016 sale sul palco del Light Of Day (Italia) suonando con alcuni dei musicisti di Bruce Springsteen e il 7 dicembre 2016 apre l’ultima data del Tour “On” di Elisa. A settembre 2017 negli studi della storica famiglia di Sam Phillips a Memphis (Tennessee) inizia le registrazioni del suo secondo album che vanta la partecipazione di importanti musicisti americani tra cui il batterista Stephen Chopek e il bassista David LaBruyereentrambi produttori artistici dell’album.

Nel dicembre 2017 Roberta vince il Fiat Music di Red Ronnie e si esibisce per la prima volta al Teatro Ariston di Sanremo. Nel gennaio 2018 si esibisce ad Asbury Park in occasione del Light Of Day (New Jersey) e a dicembre 2018 esce il suo secondo album di inediti “Something True”.