Che dire, quando ci si trova di fronte ad un disco del genere, lasciando perdere il genere, quello musicale, si hanno sensazioni del tutto positivo.

Se poi di genere vogliamo parlare si può dire che quello di questo album è un punk, a tratti post, o più in genere un power pop a tinte corali che credo possa far emergere l’affiatamento e il divertimento nel suonare dei componenti del gruppo.

 

Come in un disegno, è molto più facile notare i difetti, forse ciò è sbagliato, andando ad analizzare questo concetto finiremmo sulle foglie del tempo e dello spazio a filosofeggiare, ma tutto questo giro di parole è per dire che questo disco scorre fino all’ultima traccia e nemmeno te ne accorgi.
Perché tutto qui, nella sua misura, sembra perfettamente messo a fuoco. Mica scontato.

Davide Di Cosimo