Pierpaolo Bonelli è un dj e producer di musica techno nato a Viterbo il 7 marzo 1993, che si è fatto notare da colleghi della scena internazionale come Danny Tenaglia, Veerus & Maxie Devine, Mario Ochoa, Groove Cartel. Dopo un lungo periodo di sperimentazione nell’ambito dell’elettronica pubblicando progetti sotto un altro alias entra a far parte del roster di Hoola Hop Agency dando vita al progetto che porta il suo nome e rispecchia il suo vero sound.

01 Ciao Pierpaolo e benvenuto su Il Terzo Lato Del Vinile. Hai da poco rilasciato il singolo Pool Party, cosa rappresenta per te questa composizione?
Ciao a tutti i lettori del Il Terzo Lato Del Vinile. Il singolo Pool Party è uscito il 16 Giugno per l’etichetta Strakton Records, su tutti i principali digital stores.
Il singolo è prettamente estivo, rimane un disco in linea molto house, ma allo stesso tempo possiede la mia classica sfumatura melodica che adotto in ogni produzione.
Il senso principale era di dare, a chi mi segue, un disco fresco e diverso dalla solita musica presentata oggi, un cambiamento radicale che mi ha permesso di sperimentare un po’ fuori dalle classiche sonorità techno.

02 Pool Party è in un bel vinile rosso, qui giochiamo in casa. Raccontaci del tuo rapporto con il vinile.
Il mio rapporto con il vinile nasce quando ero molto piccolo.
Ero innamorato dei dischi dei miei genitori di musica jazz, rock e classica.
All’età di 13 anni mi sono avvicinato al mondo del djing e vista la mia ostinazione a fare dei passaggi con dei vecchi compact disc e un mixer, mio padre mi regalò un giradischi.
Da lì è nata una vera e propria passione per il vinile, non solo mi piace farci dj-set, ma amo proprio il suo suono caldo e analogico.

03 Quali sono stati gli incontri musicali più significativi per quanto riguarda il tuo percorso musicale?
Il mio percorso musicale è cominciato qualche anno fa con un progetto elettronico che circa un anno fa ho racchiuso all’interno del progetto Pierpaolo Bonelli così come lo conoscete. Insieme al team che segue il mio percorso, Hoola Hop Agency, ho avuto la possibilità di approfondire molti incontri significativi a livello artistico.
Uno fra questi è stato l’incontro con i ragazzi di Clockbeats/Ogopogo Records, che mi hanno permesso di rilasciare un album di 3 brani sulla loro Label intitolato “LORD TOWN” ed uscito il 12 Aprile 2017. E’ stata una bella occasione per confrontarsi con un team giovane e determinato, che sta costruendo qualcosa di positivo nella scena italiana.

04 Hai dichiarato “la musica è un’incubatrice di positività e quando il pubblico davanti a te esulta e balla come non ci fosse un domani significa che quella vibrazione sei riuscito a trasformarla in energia positiva”, da cosa parte la trasformazione?
Io credo che la trasformazione parta principalmente dalla passione che un artista riesca a mettere durante le sue produzioni/dj-set.
Il pubblico vede il dj come il punto cardine di un lavoro, che teoricamente potrebbe fare chiunque.
Penso che l’ottima riuscita di un lavoro, in qualsiasi caso, sia determinata dalla passione e volontà che si mette nel proprio mestiere.
Per i produttori, il palco è il punto di arrivo, dove confrontare se stessi con il pubblico, dove tutte le emozioni, l’energia che abbiamo dentro e che sperimentiamo durante le sessioni in studio vengono rilasciate completamente.
È anche un misuratore ogni volta di innovazione e di crescita, non solo nella tecnica, ma anche a livello produttivo. Solo dal pubblico riesci a capire se i tuoi dischi funzionano.
Per me il palco è una fonte di scambio energetico, tu offri passione al pubblico e se sei bravo a trasmetterla loro condivideranno con te le vibrazioni che ricevono.

05 Quali sono i progetti per il tuo futuro?
Ovviamente il progetto più grande è quello di entrare nel circuto palchi/label, sempre più grandi ed importanti. Ad agosto uscirò con un EP per la District Underground di George Perry, etichetta per cui pubblicano diversi dei nomi che seguo come Mike Väth, Eric Sneo, Bjiorn Zimmermann, Sebastian Groth e altri.
So bene che la strada sarà lunga e tortuosa, ma mi hanno sempre insegnato a credere nelle passioni ed in quello che faccio.
Ogni artista sa bene, scegliendo questa vita, quanti problemi e contraddizioni, spesso inappropriate, ci troviamo a fronteggiare, l’importante è mantenersi concentrati e determinati.

06 In ultimo come vuole la nostra tradizione, un messaggio inedito per i nostri lettori.
Il messaggio che vorrei trasmettere a tutti i lettori de Il Terzo Lato Del Vinile è di non smettere mai di credere in quello che sognano, le cose difficili a volte ti esauriscono mentalmente e ti mettono in condizione di voler mollare, ma non diamo questa soddisfazione al nostro paese, continuiamo a lottare per creare qualcosa di culturalmente di valore.
“Tutti amiamo i panorami delle cime più alte, ma solo sforzandoci di arrivarci si può godere della vista più bella”.

Intervista: Davide Di Cosimo

Pierpaolo Bonelli – Pool Party

E' finalmente uscito "Pool Party" per Strakton Records su iTunes e tutti i digital stores! 🔝Tuffatevi su https://goo.gl/PwHRqx e che il party abbia inizio 🏄💥#pierpaolobonelli #poolparty #straktonrecords #hoolahopagency

Pubblicato da Pierpaolo Bonelli su Venerdì 16 giugno 2017