LeCoseImportanti è un progetto che nasce a Gennaio del 2017, imponendosi come massima esposizione del lavoro pregresso di Giada Sagnelli, fondatrice ed autrice.
Di fatto, seppur apparentemente giovane, l’intento di far musica è una necessità che si manifesta per la prima volta nel 2012 quando, sotto il nome di Giada Sag, venivano composte le prime canzoni in acustico. E’ sotto questo nome che il progetto continuerà ad esistere fino al 2016, anno in cui ci sarà la prima condivisione del palco con uno dei nomi emergenti della scena cantautorale italiana: Daniele Celona. A questo live, che riscosse interesse da parte del pubblico, segue invece una fase di studio che si estenderà fino alla fine dell’anno, al termine del quale Giada Sagnelli sceglierà di rompere il silenzio tornando sul palco sotto il nome de LeCoseImportanti.
E’ la volta di una nuova storia da raccontare, portata all’attenzione del pubblico con toni più aspri e decisi, ma soprattutto con testi volti a narrare quanto vissuto nei mesi lontana da un palco sul quale non pensava di risalire più. Il diffuso consenso riscontrato durante i primi live, suscita la necessità di perfezionare la ricercatezza di suoni, avvalendosi di strumenti sperimentali come drum machine, loop station e kaoss pad.
Ben presto, dunque, alla semplice chitarra e voce si sostituirà una formazione più completa composta da chitarra, voce, basso e batteria. Da qui le prime collaborazioni artistiche con personaggi già noti alla scena emergente e non, come Ilenia Volpe, Est-egò, CRISTA e Giorgio Canali oltre alla partecipazione al festival “Meeting del Mare” tra le aperture di Fabrizio Moro ed in ultimo al Lazio Pride tenutosi a Latina.
LeCoseImportanti sono la vita di tutti i giorni, le cui vicissitudini ed amarezze meritano di essere condivise.

01 Ciao Giada, benvenuta su Il Terzo Lato Del Vinile, quali sono state le motivazioni più grandi che ti hanno portato a creare il progetto Le Cose Importanti?
Ciao Davide e grazie! Diciamo che la motivazione più grande è stata l’esigenza di raccontare, se così si può dire, tutto ciò che mi è capitato in questi ultimi tempi.
Di rendere partecipi tutti di quello che vivo e che sento. LeCoseImportanti sono io e tutto quello che ho dentro.

02 Qual è l’esperienza, legata al tuo percorso musicale, che ricordi con più piacere?
Eh, bella domanda! Sono varie le esperienze che ricordo con piacere! Una di queste è stata aprire il concerto di Daniele Celona a Latina, un uomo e un artista in cui mi riconosco troppo…
Un’ altra esperienza incredibile è stata poter condividere il palco con Giorgio Canali, artista che stimo molto e che avrò l’occasione di rivedere il 23 settembre a Ferrara, per l’evento che organizza ogni anno per Federico Aldrovandi.

04 Sarai sul palco per l’ultima serata outdoor del Terzo Lato Del Vinile (il 9 settembre al Traffic Live di Roma), hai qualche sorpresa per l’occasione?
Beh diciamo che per l’occasione mi esibirò chitarra e voce, con l’aggiunta di qualche pedale… In genere ho la mia band che mi accompagna, ma per questa volta sarò semplicemente io.

03 Domanda di rito: che rapporto hai con il vinile e qual è il disco che ti ha cambiato la vita?
Il vinile mi ricorda quando ero piccola, e di quando ancora per casa giravano i vinili dei miei genitori. Ne ho ancora un po in camera, che ascolto con molto piacere!
Il disco che mi ha cambiato la vita? beh diciamo che più che cambiato la vita, devo dire, mi ha aperto a un mondo di suoni diversi e di modi di esprimersi con la musica.
‘’REQUIEM’’ dei Verdena.

05 In ultimo, come vuole la tradizione, un messaggio inedito per i nostri lettori. A te penna e calamaio.
Siamo ciò che siamo e qualsiasi sia il modo in cui vogliamo esprimerci, sarà senz’altro il modo giusto.
Esprimetevi!

intervista: Davide Di Cosimo