Al FIM, unica manifestazione italiana dedicata all’innovazione in ambito musicale, non poteva mancare ODLA, la tastiera per la scrittura digitale della musica compatibile con i principali software di composizione musicale, accessibile anche agli utenti non vedenti e dotata di un design che la rende unica nel suo genere.

Nata dal laboratorio di idee e progettualità artistica Kemonia River, ODLA è ben diversa dai principali software di notazione musicale basati sui tradizionali metodi di input (mouse, tastiera QWERTY e simili, dispositivi di input MIDI), tutti metodi che richiedono uno scambio bidirezionale di informazioni fra utente e monitor, in un processo interattivo che, oltre a non essere immediato, è interdetto agli utenti con disabilità visiva.

ODLA offre invece una modalità di immissione alternativa con l’importante obiettivo di migliorare l’accessibilità software agli utenti non vedenti, grazie a facilità d’uso, compatibilità, accessibilità e design funzionale.

Questo innovativo hardware di supporto alla composizione musicale verrà presentato da Kemonia River al FIM, che si terrà in Piazza Delle Città di Lombardia a Milano nei giorni 16 e 17 maggio 2019.

Kemonia River è una startup innovativa a vocazione sociale. Un luogo dove l’idea di impresa nasce dall’intreccio di saperi differenziati. Un melting pot imprenditoriale per la creazione di nuovi linguaggi, nuove azioni, nuove soluzioni. È dalla passione dei soci di questa startup, Massimiliano, Renato e Alessandro Pace, musicisti, registi ed esperti IT impegnati in progetti sociali che, nel 2017, nasce l’idea di creare un dispositivo hardware per rendere più accessibile i software di notazione musicale