Anticipato dal singolo omonimo, esce in cd ed in digitale il 23 febbraio 2018 il nuovo e secondo album “Come Dio Comanda – Canzoni di Sangue ad Alti Ottani” della band grossetana Colonnelli, distribuito e promosso da (R)esisto.

Come Dio Comanda – Canzoni di Sangue ad Alti Ottani, ha il suono suono di una catastrofe imminente. Per tutte le sue undici tracce corre continuamente sul filo del rasoio, come un ordigno che sta per deflagrare, veloce, oscuro, minaccioso e ossessivo. Pubblicato a due anni di distanza dall’esordio “Verrà la Morte e Avrà i Tuoi Occhi” si presenta maggiormente heavy e thrash del suo predecessore, pur rimanendo legato comunque ad una forma canzone molto rock. Dall’andatura intricata e complessa, aggrappato ad una melodia, drammaticamente minore. Undici le tracce in totale, completamente inedite e scritte dalla band, fatta eccezione per la cover di “Festa Mesta”, rivisitazione Motorheadiana del celebre brano dei Marlene Kuntz. In bilico tra vendette sanguinarie e suggestioni motoristiche, cerca la sua forza, come da sempre per i brani dei Colonnelli, tra l’unione di un suono heavy e velocissimo, che parte da Ride The Lightning per arrivare fino ai Gojira, con il cantato in lingua Italiana, caratteristica divenuta ormai marchio di fabbrica Colonnelli. Benzina ad altissimi ottani sempre pronta ad infuocare ed infuriare.

Tracklist: 01 Intro / 02 Amleto / 03 Come Dio Comanda / 04 V.M. 18 / 05 Sangue ad Alti Ottani / 06 Demoni e Viscere / 07 Il Blues del Macellaio / 08 L’impeto del Frastuono / 09 Interludio / 10 Festa Mesta / 11 Lochness